L’Osteria di Birra del Borgo

L’Osteria di Birra del Borgo

pubblicato in: Uncategorized | 0

Chi dice che birra e gastronomia di qualità non possano andar d’accordo? La Birra del Borgo, e il suo fondatore Leonardo Di Vincenzo, si propongono di sfatare questo mito e aprono un nuovo locale, “L’Osteria di Birra del Borgo” negli spazi che fino a pochi mesi fa ospitavano il Romeo di Cristina Bowerman, dedicato alla centralità del binomio birra-cucina. L’inaugurazione, mentre ancora fervono i lavori, è prevista per il prossimo 22 marzo.

Più di 300 mq di superfice dove troverà spazio anche un piccolo impianto dedicato alla produzione delle birre che si potranno gustare in loco; 24 spine di produzione propria più una piccola selezione di birrifici ospiti per un’offerta il più ampia possibile. La trasparenza e il vìs à vìs sono la filosofia portante di questo nuovo corner del gusto capitolino: anche l’offerta gastronomica sarà prodotta a vista, in una parte del locale dove gli avventori potranno assistere a tutto il processo produttivo prima della consumazione. La proposta è varia ed è pensata per uno sposalizio perfetto con la protagonista, la birra: ci saranno la pizza di Gabriele Bonci, in una versione del Pizzarium che per la prima volta prevede la consumazione al tavolino, la mozzarella di Campo Felice con una ricca selezione di formaggi del territorio e la pasta fresca di Taberna, un lovale che da anni fa della rivisitazione della tradizione culinaria laziale il suo punto di forza.

Gli ambienti sono diversi e prevedono una sala ristorante, la zona lounge, il cocktail bar e uno spazio più raccolto dedicato a eventi speciali come l’esposizione di opere d’arte contemporanea, grazie alla collaborazione con la galleria d’arte Varsi; il tutto per un totale di 100 posti a sedere. Grazie a questa diversa suddivisione, in un solo locale il cliente potrà trovare e sperimentare atmosfere, suggestioni, spazi ed esperienze diverse. La sperimentazione è quindi il punto cardine, ma non solo nell’arredamento o nella cucina, ma anche nel settore dedicato ai miscelati; il cocktail bar è affidato ai migliori bartender della capitale, quelli usciti dall’accademia del Jerry Thomas, il cocktail bar di vicolo Cellini. A loro è affidata la firma della drink list, mentre per quanto riguarda il caffé la griffe è quella di Castroni.

 

 

I commenti sono chiusi.